WarDrome Blog

Giocare a wardrome usando una sintesi vocale, parte terza.

Questo articolo prosegue i precedenti Giocare a Wardrome usando una sintesi vocale parte seconda e parte prima.

Finale luna 1024-2

 

 

 

 

 

Gestione dei pianeti e qualche consiglio per iniziare al meglio

 

In questo capitolo inizieremo trattando del pannello adibito alla gestione planetaria, introdurremo la disposizione delle opzioni nell’ordine di lettura della sintesi vocale ed un generale accenno all’uso; vi ricordo che per ogni approfondimento sulle meccaniche di gioco di wardrome potete consultare la guida online molto dettagliata ed accessibile.

Passeremo poi ad alcune considerazioni da non dimenticare per chi comincia per la prima volta quest’avventura spaziale.

Pannello gestione dei pianeti

 

A questo pannello si può accedere in 2 modi, atterrando direttamente sul pianeta interessato oppure dall’opzione “elenco pianeti” dove vengono elencati in una tabella tutti i vostri possedimenti planetari. Vi basterà scorrere l’elenco con i comandi da tastiera per l’esplorazione di tabelle e poi spostarvi all’ultimo link della riga, il link amministra, per accedere al pianeta; una volta premuto si aprirà lo stesso pannello del pianeta da cui si accede atterrando direttamente con la nave.

Per cominciare l’esplorazione del pannello pianeta iniziamo con lo spostarci sulla prima intestazione da inizio pagina e continuiamo la navigazione con le frecce; troveremo l’elenco di altri pianeti, se ne avete, oppure il nome del vostro singolo pianeta; andiamo avanti ad esplorare trovando alcune informazioni testuali

La popolazione massima che quel pianeta può sostenere, Il numero massimo di caccia che può ospitare, il valore di fertilità ovvero di quanto cibo può produrre con un numero minore di lavoratori; più il valore è alto meno lavoratori in fattoria vi serviranno per sostenere la popolazione.

Dopo queste brevi info troveremo i menù del pianeta sotto forma di link quindi, se dalla prima intestazione vogliamo andare direttamente al menù basterà utilizzare i comandi per scorrere i link.

Menù interno del pianeta: Economia, Lavoro, Ricerca, Costruzione, Amministrazione, Network, Opzioni.

Economia

 

Appena si apre il pannello pianeta viene messa in primo piano la voce economia che riassume i possedimenti di risorse, caccia, solari, unità tecniche e coloni che quel pianeta possiede in quel dato momento.

Dal menù economia si può inoltre caricare e scaricare merci e coloni dalla flotta di navi.

La sezione economia è suddivisa a sua volta in 2 tabelle distinte, la prima rappresenta le risorse del pianeta, la seconda invece le merci presenti nella propria flotta. Nella tabella del pianeta troverete per ogni riga, 2 gruppi di oggetti composti da una casella di testo e di fianco, sulla destra, 2 link denominati nave e flotta. Il primo gruppo che trovate subito dopo la risorsa è adibito al carico sulla nave. facciamo un’esempio leggerete alla quarta riga della tabella un valore del tipo metallo 100000 casella di testo vuota link nave, link flotta… fermiamoci qui per ora.

Nella casella di testo è possibile specificare l’ammontare di metallo da caricare nella nave al comando. Se ad esempio leggiamo 100000 e poi confermiamo con il pulsante in fondo alla tabella il metallo verrà caricato nella nave; nel caso che la vostra nave sia poco capiente riempirà le sue stive e l’avanzo verrà distribuito tra le stive delle altre navi in flotta riempiendole una alla volta.

Facendo invece invio sul link nave subito dopo la casella di testo che lasceremo vuota, e poi confermando sul pulsante in fondo alla tabella, caricheremo tutto il metallo presente nel pianeta sulle stive della nostra nave… spazio libero permettendo naturalmente…

Con il link flotta invece caricheremo tutto il metallo distribuendo progressivamente sulle stive di tutte le navi presenti in flotta. Il secondo gruppo di oggetti, nello stesso ordine, funziona in maniera analoga ma con lo scopo di scaricare dalle stive della nave o dell’intera flotta le risorse sul pianeta.

Utilizzate i comandi della vostra sintesi per orientarvi all’interno delle tabelle, seguendo come riferimento la prima colonna dedicata al nome del materiale da scaricare o caricare in flotta.

Utilizziamo ora gli oggetti presenti nella riga, come per esempio le caselle di testo oppure i link, per saltare velocemente dalla sezione carico alla sezione scarico; in questo modo ci basteranno solo 2 tasti rapidi per scorrere velocemente la tabella, impostare gli ordini e confermare il tutto con l’ultimo pulsante dopo la tabella.

Fanno eccezione la riga dedicata ai caccia ed ai coloni; queste 2 righe infatti, oltre ai 2 gruppi sopra descritti, hanno un’opzione aggiuntiva. Per quanto riguarda i caccia, troverete un terzo gruppo di oggetti uguali ai precedenti; una casella di testo e i suoi 2 link “nave” e “”flotta”; questo terzo gruppo si riferisce ai caccia stivati.

Cosa sono i caccia stivati? Semplicemente sono caccia caricati nelle vostre stive imballati ed impacchettati.

Potrete sfruttare quest’opzione per comprare caccia stivati dal pianeta madre e scaricarli come caccia attivi sui vostri pianeti.

La riga coloni invece ha un link aggiuntivo dopo il gruppo di oggetti dedicato allo scarico, il link si chiama “reclutamento”; utilizzando un numero relativamente alto di energia potrete teletrasportare sul pianeta dei nuovi coloni che si andranno a sommare con gli abitanti già presenti.

Per quanto riguarda invece la seconda tabella, quella dedicata alle merci trasportate dalla vostra fotta non c’è molto da dire, si tratta di una tabella riassuntiva delle merci trasportate, semplice da leggere, utile per avere sempre sott’occhio una visione generale delle risorse trasportate e scavate. N.B. Solari ed unità tecniche sono raggruppate al di fuori della tabella economia. Le troverete velocemente se dalla prima intestazione vi spostate sulla prima casella di testo, quella casella è riferita al denaro presente nel pianeta; finché non costruirete l’ufficio tributario la popolazione non comincerà a pagare le tasse.

Quando invece troverete dei solari li potrete prelevare dal pianeta cancellando il valore e sostituendolo con uno 0; confermate poi con invio nel pulsante modifica successivo alla casella di testo. Nella riga sotto troverete la stessa cosa per le unità tecniche.

Nel pannello elenco pianeti sono presenti alcune opzioni premium come ad esempio il ritiro di crediti ed unità tecniche da tutti i vostri pianeti al costo di 1 giorno premium; opzione molto comoda quando si cominciano ad avere molti pianeti sviluppati.

Lavoro

 

La sezione lavoro è composta da un pulsante come primo oggetto con il quale si applicano le modifiche all’organico del pianeta; Quindi dalla prima intestazione basterà spostarci sul primo pulsante disponibile per raggiungerla. Sopra il pulsante potremo leggere alcuni dati del pianeta come la popolazione occupata e le nascite previste; subito sotto al pulsante invece troveremo una tabella molto semplice: La prima colonna come sempre indica il nome della struttura, segue il livello di sviluppo raggiunto, una casella di testo dove scrivere il numero di lavoratori da assegnare a quella data struttura, l’ammontare del prodotto costruito ed infine, nell’ultima colonna troverete alcune informazioni aggiuntive in base alla struttura.

Per esempio per quanto riguarda la fattoria, l’ultima colonna rappresenta il valore numerico del fabbisogno alimentare minino da raggiungere per sfamare la popolazione. Nelle righe di miniera e raffineria invece indica la quantità totale di quella risorse presente nel pianeta; quando raggiungerà lo 0 il pianeta non produrrà più.

Per i componenti elettronici ed i caccia invece indica l’ammontare di metallo, carburante e componenti elettronici richiesti per eseguire la produzione da voi indicata nel suo campo di testo; più lavoratori metterete a produrre componenti elettronici o caccia, più risorse vi serviranno per produrre.

Ricerche

 

Nella sezione ricerche troverete tutto cià che vi occorre sapere per sbloccare edifici, navi, dispositivi e molto altro; basterà svolgere le ricerche e pian piano avrete a disposizione sempre più oggetti, edifici armi ecc… La ricerca si può svolgere da qualunque pianeta, inoltre, se un pianeta viene distrutto o conquistato non perderete le ricerche acquisite.

Costruzione

 

Semplicemente una grossa tabella con l’elenco di tutte le strutture che potete realizzare nel vostro pianeta, semplice da esaminare utilizzando i comandi standard per le tabelle; non mi dilungo la sezione è abbastanza esplicativa.

Amministrazione

 

Sezione dedicata alla gestione di alcune attività come l’apertura di tunnel tramite il generatore, la ricarica degli scudi planetari, cambiare i caccia del pianeta da passivi ad ostili, l’accesso alla banca ed al ponte ologrammi, informazioni sulla popolazione, le abitazioni ed il cibo prodotto.

Da questa sezione potrete inoltre avere accesso ai laboratori che vi permettono la costruzione di dispositivi, missili e navi.

N.B. Quando si fa invio su di un dispositivo, missile, nave o sulla banca ricordate che la casella di testo che vi chiede la quantità di oggetti da costruire o per la banca la somma da trasferire ed a chi, viene collocata tra il menù del pianeta e la tabella che state esaminando: il modo più rapido per raggiungere quella casella di testo è ritornare con il cursore alla prima intestazione di pagina e poi saltare alla prima casella di testo disponibile; da ìÏ potremmo inserire la quantità da produrre, spostarci avanti di un oggetto ed infine confermare con invio sul pulsante.

La produzione così è stata messa in coda, consultando nuovamente la tabella amministrazione, tornando alla riga del laboratorio appena usato, al posto dell’elenco degli oggetti troveremo la nostra richiesta con un timer che indica il tempo di attesa per la realizzazione.

Network

 

La voce Network serve per consentire o impedire ad estranei o membri del proprio clan l’accesso al vostro negozio spaziale.

La voce opzioni consente di rinominare i vostri pianeti; nel caso di un pianeta che non è in vostro possesso, da opzioni potrete prendere il controllo del pianeta.

 

Qualche consiglio

 

Bene, anche questa volta siamo arrivati alla fine del capitolo; oltre che ringraziarvi come sempre per aver avuto la pazienza e la voglia di leggere questo tutorial, ho deciso di chiudere con qualche consiglio dedicato all’argomento pirati.

La prima cosa da capire è che un pirata fa il pirata: attacca, abborda, saccheggia e distrugge; quindi è del tutto inutile lamentarsi per una piallata ricevuta da un pirata, quel che otterrete sarebbero solo delle grasse risate ed inutili polemiche.

Quel che invece potete fare è cominciare a giocare d’astuzia, ad esempio evitando di lasciare la propria flotta vicino alle coordinate di un qualsiasi homeword o spazioporto, soprattutto evitare di lasciarla tutta flottata.

Provate anche ad evitare di aprire tunnel da pianeti che state sviluppando, verso uno dei sistemi vicino alla homeword e naturalmente evitare di pubblicare nei canali di comunicazione o nella chat la propria posizione.

Naturalmente anche seguendo questi piccoli consigli è inevitabile che prima o poi qualche pirata riesca comunque a trovarvi ed attaccarvi; per questo ritengo pressoché inutile addestrare le navi,  eccezion fatta per la navigazione della mariner, utilissima per localizzare gli asteroidi, ottimi appunto per potenziare la propria flotta senza dover sprecare energia per gli addestramenti.

Vi consiglio di cominciare ad addestrare solo quando sarete abbastanza grossi e solo dopo che avrete fatto un bel po’ di asteroidi, sempre se nel mentre non vi ha piallato qualche pirata.

Altro consiglio che vi posso dare è quello di non pernottare sempre nello stesso posto, anche se vi sembra sicuro; soprattutto evitate di sloggare tenendo tutte le navi in flotta.

Per chiudere ricordate sopratutto che anche da una piallata si può imparare, le navi si ricomprano e si possono di nuovo sassare ed addestrare, i pianeti vanno e vengono quindi inutile svilupparli più di tanto, invece, quel che rimane è proprio l’esperienza che acquisite continuando a giocare ed è proprio grazie all’esperienza che prima o poi sarete voi a mettere in fuga un pirata.

Vi auguro un buon game ed in bocca al pirata!

Saluti da Baran

VAI ALLA PARTE QUARTA

2 pensieri su “Giocare a wardrome usando una sintesi vocale, parte terza.

  1. Pingback: Giocare a wardrome usando una sintesi vocale, parte quarta. – WarDrome Blog

  2. Pingback: Giocare a wardrome usando una sintesi vocale – Parte seconda – WarDrome Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optionally add an image (JPEG only)

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close