WarDrome Blog

Riflessioni sulla concorrenza.

Leggendo questo articolo di Skande intitolato:

“La concorrenza evidenzia i tuoi limiti, non è la causa”

mi sono trovato a riflettere sul passato, il presente ed il futuro di Wardrome, su quanto ho imparato nel mondo dei Browser Games in questi 12 anni di vita di Wardrome Classic, e sulle numerose giustificazioni che mi son dato da solo, che ci siamo dati insieme ai players etc.

Wardrome Classic è una band che suona musica contemporanea per un ristretto numero di appassionati, e spesso diamo la colpa al budget pubblicitario, al super distributore cattivo di turno per il fatto che non vendiamo gli stessi dischi di Justin Bieber.

Io stesso a volte ci ho quasi rinunciato a questo sogno fatto di stelle per questo buffo motivo:

ho voluto fortemente fare un gioco completamente diverso, estremamente complesso, teso verso un divertimento intelligente, che ha bisogno di strategie vere; che dura per sempre ed ora protesto perché non guadagna come le slot del bar.

Certo: la situazione economica del gioco non è mai stata troppo florida, servirebbe denaro per fare molte cose meglio; avere altre figure che collaborano anziché “the one man band”; ma guardiamo alle cose positive: da dodici anni esistiamo, nessuno ci ha fatto chiudere, chi ha giocato con noi spesso ritorna, c’è chi gioca ininterrottamente da DODICI ANNI.

Insomma siamo una band di musica contemporanea, con gli strumenti vecchi e un po’ malridotti, ma sappiamo suonare e a forza di note potremmo forse un giorno diffondere una cultura del gioco come lo intendiamo, sia nel vecchio Classic che nel nuovo Livingstonia in 3D che di Wardrome Classic prenderà lo spirito pur essendo un gioco più giovane;  un remix diciamo.

E l’unico modo di vedere se funziona è provare a farlo tutti assieme, sviluppatore e giocatori: quindi mostriamoci fieri della nostra Millennium Falcon, è la nave più veloce della galassia, non un pezzo di ferraglia come sembra.

Parlate di Wardrome nei vostri salotti e coinvolgete i vostri amici, che ciò che ci è caro è da condividere.

 

 

 

 

2 pensieri su “Riflessioni sulla concorrenza.

  1. Daniela

    Credo di comprendere quello che scrivi, caro Ricardo, in un senso più profondo di quello che pensavo.
    Essere main-stream, piacere a tutti, essere una pizza (come direbbe uno dei gamer più famosi della web-sfera, Pewdiepie), non fa neanche per me, non solo per Wardrome.
    Ed è forse per questo, oltre che per la nostra amicizia che ci siamo scelti.
    E io, da appassionata di videogiochi da quando avevo poco più di quattro anni, non posso che testimoniarti che i giochi che più mi sono rimasti nel cuore sono quelli “diversi”.
    Ma poi diversi da cosa?
    Uguali a se stessi!

    Best wishes to us and to Wardrome too!

  2. Pierluigi Adramelech

    Io dal mio canto cerco di dare una mano x quello che posso 🙂 amo Wardrome: ho giocato a quasi tutti i browsergame esistenti (quelli senza bisogno di plugin x intenderci)

    Wardrome è unico e se mai un giorno dovesse chiudere. Chiuderebbe anche la mia voglia di giocare ad un browsergame 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optionally add an image (JPEG only)

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close